Giogali

Giogali in versione custom illumina il cuore della lobby dello storico Hotel Cafè Royal, che ha riaperto nel 2012 dopo una ristrutturazione conservativa firmata dall’archistar David Chipperfield.

Piccadilly – Londra
Year: 2012
Architect: David Chipperfield Architects – Donald Insall Associates

L’Hotel Café Royal è un hotel a cinque stelle al 68 di Regent Street a Piccadilly, Londra. Prima della sua conversione nel 2008-2012 era un ristorante e un luogo di incontro.

Lo stabilimento è stato originariamente concepito e istituito nel 1865 da Daniel Nicholas Thévenon, che era un commerciante di vino francese. Dovette fuggire dalla Francia a causa della bancarotta, arrivando in Gran Bretagna nel 1863 con sua moglie, Célestine, e solo cinque sterline in contanti. Cambiò il suo nome in Daniel Nicols e sotto la sua gestione – e in seguito quella di sua moglie – il Café Royal fiorì e fu considerato ad un certo punto la più grande cantina del mondo.

Dal 1890 il Café Royal era diventato il posto dove vedere ed essere visti. I suoi mecenati hanno incluso Oscar Wilde, Aleister Crowley, Virginia Woolf, D. H. Lawrence, Winston Churchill, Noël Coward, Brigitte Bardot, Max Beerbohm, George Bernard Shaw, Jacob Epstein, Mick Jagger, Elizabeth Taylor, Muhammad Ali e Diana, Principessa del Galles. Il caffè fu teatro di un famoso incontro il 24 marzo 1895, quando Frank Harris consigliò a Oscar Wilde di far cadere la sua accusa di diffamazione criminale contro il marchese di Queensberry,padre di Alfred Douglas. Queensberry fu assolto e Wilde fu successivamente processato, condannato e imprigionato. Dal 1951, il Café Royal era la sede del National Sporting Club. Fu acquistato da David Locke nel 1972.

Personalità di spicco hanno continuato a ospitare eventi importanti fino all’inizio del 21 ° secolo presso lo stabilimento. Kanye West ha suonato 20 nuove canzoni nel 2014 quando ha fatto il DJ a una festa privata con Frank Ocean al Café Royal. Ad un after-party privato per i British Fashion Awards, ospitato da Kate Moss e Naomi Campbell al Café Royal, gli ospiti presenti includevano Harry Styles, Cara Delevingne e Rihanna.

Il Café Royal ha chiuso nel dicembre 2008. Gli accessori e i mobili furono successivamente venduti all’asta. L’edificio è un edificio classificatodi gradoII, che proteggerà le sue caratteristiche e gli infissi architettonicamente significativi.

C’è anche il simbolo “N”, che rappresenta “Nicols” per ricordare ai visitatori la fondazione e la storia dietro l’allestimento di questo luogo.

Ma secondo la portineria, il genero di Nicols, che aveva messo in atto il simbolo “N”, lo fece in commemorazione di Napoleone. In effetti, ogni dilettante di Napoleone riconoscerà immediatamente il blasone. Nicols pensò per un po’ che fosse un omessa per lui e non fu molto felice quando capì cosa significasse davvero la “N”.

David Chipperfield Architects, con Donald Insall Associates, ha restaurato e trasformato l’edificio in un hotel con 160 camere e suite storiche, una serie di sale da pranzo e bar, un club privato per i membri, sale riunioni, sala da ballo e un centro benessere e palestra con piscina di 18 metri. Alrov Properties, una filiale del gruppo israeliano Alrov,ha aperto l’hotel nel dicembre 2012 come secondo hotel di lusso a 5 stelle di The Set. Gli hotel gemelli includono il Conservatorium di Amsterdam e l’Hotel Lutetia di Parigi.

L’engineering  partendo da un attento studio delle immagini d’epoca necessario per una ricostruzione stilistica fedele dei punti luce in stile Deco che caratterizzano gli arredi, ha scelto Giogali, disegnata dal Maestro Mangiarotti per Vistosi, in versione custom la soluzionea migliore per illuminare i generosi spazi della lobby dello storico Hotel.
Giogali è caratterizzata da forme semplici in grado di superare le differenze di scala, funzione e complessità. Un intreccio iconico dove l’artigianalità pura fa da padrona.

Gallery

Typology

Parete

Plafoniere

Sospensioni

Terra

Designer

Video

Giogali

Scopri gli altri nostri progetti

Jube

Sissi

Sata

Rina

Jube

Sissi