Custom

Due grandi sculture luminose in stile décor nate dalla matita dell’Archistar Jean-Michel Wilmotte e dallo studio tecnico e dall’artigianalità rara di Vistosi

Hotel Lutetia
Year: 2014
Architect: Jean-Michel Wilmotte

Jean-Michel Wilmotte ha riportato allo splendore gli interni del mitico Hotel Lutetia di Parigi, storica architettura di inizio Novecento, meta irrinunciabile di artisti, intellettuali e personaggi famosi di tutto il mondo. Completato tra il 1910 e il 1918 l’Hotel Lutetia di Parigi è un curioso ibrido della transizione tra Art Nouveau e Art Déco. La facciata ondulata, ricca di stucchi sebbene di cemento, lo rende riconoscibile da oltre un secolo nel quartiere di Saint Germain, dove ai tempi sorse come residenza di lusso per i migliori clienti del prospiciente grande magazzino Le Bon Marché.
Nel 2014 chiude per avviare un importante progetto di ristrutturazione.
La Divisione Contract di Contardi viene scelta per fornire tutta l’illuminazione.
Gli apparecchi di illuminazione di tutte le camere e le suite sono stati realizzati su misura su progetto di Wilmotte & Associés Architects, con il desiderio di far rivivere lo spirito del progetto originale del 1910, migliorando e ottimizzando le funzioni dell’hotel.
Il risultato è una combinazione di materiali preziosi come ottone, marmo e vetro artistico, insieme all’utilizzo della più recente tecnologia LED e dei sistemi di controllo digitale.
Jean-Michel Wilmotte, da sempre si distingue per essere architetto sensibile alla conservazione del patrimonio artistico. Nel suo portfolio il rinnovamento dell’intero pian terreno del Louvre. Qui, tra il salone, la biblioteca e l’Orangerie, ha ricavato un patio grazie alla rimozione del soffitto di una sala, aumentando la luce naturale e rendendo gli ambienti ancora più ariosi. Con la stessa logica sono stati ripristinati i bow window del bar Joséphine dove è stato riportato alla luce un grande affresco a motivi vegetali, dominato dallo scenografico bancone di dieci metri in vetro dall’effetto bronzo.
Collaborando con Poliform Contract per gli allestimenti delle parti comuni, sono stati scelti pezzi e materiali ricercati in sintonia con i fasti di un passato che si rinnova: le poltrone di corda di pelle del Salon Saint-Germain, le fibre naturali o le superfici laccate, la boiserie di rovere dalla trama tridimensionale a effetto tessuto, la fibra di carbonio con inserti di bronzo dei banchi della reception.
Completano il progetto di décor due grandi sculture luminose sempre su disegno di Wilmotte e realizzate dalla storica vetreria veneta Vistosi, che hanno richiesto un accurato lavoro per la stabilizzazione del colore del vetro. L’intera struttura è stata adattata con discrezione alle tecnologie più aggiornate anche in materia di risparmio energetico. Si sono ridotte complessivamente il numero delle stanze per ricavare 47 suites, tutte con bagni di marmo di Carrara e rubinetteria CEA che per l’occasione ha dato il nome Lutezia allo speciale rubinetto di acciaio inossidabile realizzato su disegno.

Gallery

Typology

Designer

Video

Scopri gli altri nostri progetti

Jube

Sissi

Sata

Rina

Jube

Sissi